Botulino

Il botulino è utilizzato per eliminare le cosiddette rughe d’espressione, inestetiche rughe e pieghe del viso, causate dalla contrazione dei muscoli mimici, che si formano tra le sopracciglia, le rughe interciliari, le “zampe di gallina” laterali agli occhi e per il trattamento dell’iperidrosi (eccessiva sudorazione). Il rilassamento selettivo di questi muscoli con preparati a base di tossina botulinica permette di eliminare o attenuare le rughe in modo sicuro, controllabile e reversibile.

Il trattamento delle rughe della parte superiore del viso (rughe glabellari, frontali e perioculari), è ormai altamente codificato e standardizzato in tutto il mondo e i risultati sono molto soddisfacenti nella quasi totalità dei casi trattati.
La popolarità, dovuta all’alto tasso di successi ed alla velocità di esecuzione, ha portato il botulino ad essere la procedura medico-estetica maggiormente richiesta negli Stati Uniti.
Questa tecnica ha inoltre il pregio di poter essere associata senza nessun problema o controindicazioni ad altri trattamenti dermoplastici come il peeling chimico e i filler intradermici riassorbibili.

Approfondimento

Storia e origini

Negli anni 80 per la prima volta viene utilizzata la tossina botulinica per correggere lo strabismo. In seguito, l’uso del botulino si è esteso ad altre branche della medicina tra cui la neurologia (distonie, blefarospasmo, discinesie e spasmi muscolari), l’otorinolaringoiatria (spasmi laringei) e la dermatologia (iperidrosi). A partire dai primi anni ’90 si è iniziato ad utilizzare il botulino in medicina estetica per il trattamento delle rughe frontali, di quelle della radice del naso (glabellari) e delle zampe di gallina poste ai lati degli occhi.

Cos’è e come funziona

La TOSSINA BOTULINICA è una sostanza prodotta dal batterio Clostridium Botulinum. Iniettata nei muscoli provoca la riduzione temporanea del rilascio dell’acetilcolina a livello delle giunzioni tra nervi e muscoli striati (placche neuromuscolari). L’acetilcolina è la sostanza che viene rilasciata dai nervi per trasmettere al muscolo lo stimolo per la contrazione. L’effetto che ne deriva è l’indebolimento del muscolo nel quale la sostanza viene iniettata (paralisi temporanea) con conseguente “distensione” della pelle soprastante.

Chi può usare il botulino

L’uso della tossina in campo estetico e in regime ambulatoriale è oggi autorizzato in Italia. Il nostro paese si è così allineato con altri paesi europei e Stati Uniti dove il trattamento con il botulino è già da tempo la procedura medico estetica più frequente.
La preparazione commerciale approvata in Italia si chiama Vistabex, ed è prodotta dallaAllergan.

La legge prevede che questo farmaco possa essere utilizzato da tutti i medici abilitati alla professione. E’ perciò importante rivolgersi a medici che abbiano frequentato corsi di formazione sull’uso del Botulino e non a operatori improvvisati. L’uso del Botulino è assolutamente vietato a operatori del campo estetico non medici (Estetisti) o anche a medici nel caso in cui eseguano tale intervento al di fuori di strutture mediche autorizzate.

Comments are closed