Biostimolazione iniettiva

Biostimolazione iniettiva

La biostimolazione iniettiva o biorivitalizzazione è un trattamento medico la cui funzione è migliorare lo stato di idratazione del derma, la luminosità della pelle ed il tono dei tessuti trattati.  per prevenire e combattere segni di invecchiamento della cute.

Il fine del trattamento e’ quello di stimolare la produzione di collagene di tipo III (non fibrotico), elastina e ac. ialuronico libero, nonchè altri costituenti della sostanza interstiziale, allo scopo di migliorare la texture cutanea, la tonicità, e la luminosità dei tessuti trattati.

La biostimolazione iniettiva rappresenta, quindi, un valido avversario dei danni provocati dal fotoinvecchiamento e dal cronoinvecchiamento.

Consiste nel infiltrazione di acido ialuronico a basso peso molecolare e non protetto da cross-linkaggio, vitamine, e altre sostanze che attivino i fibroblasti.

Al contrario dei fillers, che agiscono a breve termine, ma sono nel tempo completamente riassorbiti in circa sei mesi, la biostimolazione è efficace s lungo termine.

Si iniettano principi attivi con aghi corti e sottilissimi  cosicché la pelle risulta nel tempo più compatta, tonica e vascolarizzata, in modo da permettere anche alle pelli mature di ritrovare elasticità, idratazione e un ringiovanimento globale.

Comments are closed